Modellismo Magichands
Modellismo Magichands

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Lupin III (ルパン三世 Rupan Sansei?) è un manga ideato dal mangaka giapponese Monkey Punch (モンキー・パンチ Monkī Panchi?) nel 1967, liberamente ispirato ai romanzi del ladro gentiluomo Arsène Lupin creati da Maurice Leblanc. Dal manga sono stati tratti vari anime.





Lupin III debuttò il 10 agosto 1967 sulle pagine di Weekly Manga Action, una rivista settimanale della Futabasha. Il suo autore è Kazuhiko Katō, un mangaka che diventerà famoso col nome d'arte di Monkey Punch.

Katō non crea un personaggio ex novo, ma si rifà al protagonista dei racconti e romanzi di Maurice Leblanc, molto amato in Giappone: Arsène Lupin. Il suo Lupin altri non è che il discendente del celebre ladro gentiluomo, ovvero suo nipote.

Lupin III guida una Fiat 500.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dick Tracy è un personaggio dei fumetti statunitense creato dal fumettista Chester Gould. Apparve per la prima volta il 4 ottobre 1931 sotto forma di striscia distribuita dal Chicago Tribune Syndicate.
La striscia divenne rapidamente una icona della cultura popolare americana e contribuì a stabilire un nuovo standard per i "crime comics".

Nel 1995 la strip fu una delle venti incluse nella serie commemorativa di francobolli statunitensi Comic Strip Classics.

Origini

Parte del successo iniziale di Dick Tracy fu sicuramente sia dovuto alla dose di violenza, fino a quel momento mai vista, di cui la striscia è intrisa - violenza chiaramente ispirata dal particolare momento
sociale che l'America stava vivendo in quel momento, con le ondate di criminalità tipiche della Chicago degli anni trenta sia al personaggio stesso.

Dick Tracy viene presentato come il classico poliziotto incorruttibile, fedele alla fidanzata ed ai principi
della legalità, leale con gli amici, difensore di donne e bambini ma al tempo stesso spietato fino all'eccesso con i criminali, mostrando a volte un vero e proprio grilletto facile.

Dick Tracy si arruola in polizia seguendo proprio questi principi di giustizia. In seguito al rapimento della sua fidanzata Tess Trueheart (tradotto spesso come Tess Cuorsincero in italiano) e all'assassinio del padre di lei da parte del criminale Big Boy decide infatti di diventare detective.

Libererà Tess e deciderà di rimanere.

La cosa più interessante della striscia, paradossalmente, sono però i criminali che la popolano: così come Dick Tracy viene disegnato come bello, aitante e forte, i criminali sono mostrati il più delle volte
come dei veri e propri deformi della peggior specie, con nomignoli  appropriati al loro stato: abbiamo quindi mostri come Pruneface (Facciadiprugna), The Brow (Sopracciglia), Pear Shape (Formadipera) e soprattutto "Flattop" Jones (ovvero Testapiatta Jones), un criminale assoldato per assassinare Tracy, che diventa talmente tanto popolare tra i lettori da causare delle proteste quando l'autore o fa morire (di morte accidentale).

In seguito a tali proteste lo rimpiazzerà presto attribuendogli un figlio identico a lui.

Evoluzione

Nel 1946 Chester Gould introduce nella striscia un particolare gadget: la Radio a doppia frequenza, una specie di walkie-talkie da polso indossato da Tracy come un orologio ed in dotazione all'intera forza di polizia.
Viene usato da Tracy per comunicare con i colleghi, e diviene uno dei trademark della striscia.

Da notare che negli anni quaranta una simile tecnologia era qualcosa di molto vicino alla fantascienza,
ed introdusse nella striscia un elemento fantastico molto apprezzato soprattutto tra i giovani.

L'evoluzione tecnologia dei gadget di Dick Tracy non si fermò però qui: la forma più estrema si ebbe negli anni sessanta (periodo della corsa allo spazio) quando fu introdotta la Space Coupe, una specie di navicella spaziale a propulsione elettromagnetica cheampliò il campo d'azione di Dick Tracy nientedimeno che sulla Luna, dove viene scoperta una razza di umanoidi e spunta un nuovo personaggio, Moon Maid. Tutto questo causò una vera e propria escalation nelle storie, che si fecero sempre più fantascientifiche.

Questo periodo (chiamato non a caso Periodo Spaziale, Space Period, dai lettori - in maniera piuttosto denigratoria) continuò fino agli anni settanta, quando la striscia fu riportata "sulla terra". Da questo momento in poi vi furono numerosi tentativi di modernizzazione della striscia (come l'aggiunta dei baffi a Tracy e all'introduzione di un nuovo personaggio, Groovy). Furono introdotti inoltre nuovi nemici, altri personaggi minori e altri storie di contorno, ma la striscia ormai soffriva i segnidel tempo e lo stesso autore si diceva insofferente a causa delle limitazioni che i giornali imponevano alle dimensioni e allo spazio dedicato alle strisce, che rendeva estremamente difficile organizzare delle storie complesse.

Chester Gould si ritirò ufficialmente dalla striscia nel 1977.

Fu continuata da Max Allan Collins e dall'assistente di Gould, Rick Fletcher.
Vi furono alcuni cambiamenti, e tutti i legami della striscia con il precedente "Periodo Spaziale" furono tagliati tramite l'uccisione del personaggio di Moon Maid.

Alla morte di Fletcher la striscia passò in mano allo sceneggiatore Mike Killian e al disegnatore Dick Locker.
Dopo la morte di Killian, avvenuta nel 2005, la striscia viene continuata da Locher il quale si occupa dei testi e dei disegni.
Nell'aprile 2009, viene affiancato da Jim Brozman che diviene il nuovo disegnatore ufficiale, lasciando a Locher il compito di scrivere. Nel 2011, viene annunciato che Mike Curtis e Joe Staton saranno i nuovi autori della serie, a partire dal mese di Marzo.

Numerose opere sono state tratte da Dick Tracy. Negli anni quaranta in USA vi furono numerosi sceneggiati radio, dei serial cinematografici e televisivi (live action ed a cartoni) e cinque film per il cinema. L'ultimo è uscito nel 1990, diretto ed interpretato da Warren Beatty con Madonna nella parte di Mozzafiato Mahoney ed Al Pacino nella parte di Big Boy.

Nelle foto alcune auto dei personaggi di Dick Tracy

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Dylan Dog è un personaggio immaginario, protagonista del fumetto horror Dylan Dog, edito dalla Sergio Bonelli Editore e costruito da Tiziano Sclavi sulla base del personaggio di John Silence dello scrittore inglese Algernon Blackwood[1].

Il suo nome è stato ripreso dal poeta Dylan Thomas, ed era il nome che Tiziano Sclavi dava provvisoriamente a ogni suo personaggio nelle prime fasi della loro realizzazione. In questo caso però il nome rimase quello. Le fattezze di Dylan Dog (realizzato da Claudio Villa e disegnato per la prima volta da Angelo Stano) sono ispirate all'attore Rupert Everett per richiesta dello stesso Sclavi, e l'ambientazione tipica è quella gotica e decadente di Londra, dove il protagonista vive al numero 7 di Craven Road. Facendo abitare Dylan in questa particolare strada, Sclavi intese omaggiare Wes Craven, sceneggiatore e regista della popolare serie di film Nightmare incentrata sul terribile personaggio di Freddy Krueger, anche se in realtà a Londra esistono due vie con questo nome dovute entrambe a personaggi storici. La Craven Road più centrale si trova a Westminster e al civico 7 vi è un hotel la cui porta d'ingresso richiama quella della casa di Dylan. Subito accanto c'è una caffetteria che, tra gli altri, offre un 'menu Dylan Dog'. Secondo quanto affermato da lui stesso a pagina 71 dell'albo numero 250, Dylan è alto 185 cm.

Dylan Dog guida un Maggiolino Volksvagen Cabriolet.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Diabolik (pronuncia "Diabòlik", non "Diabolìk") è una serie a fumetti creata nel 1962 da Angela e Luciana Giussani e pubblicata dalla Astorina.

Il Personaggio

Il primo numero, uscito il 1º novembre 1962 portava il titolo Il re del terrore. Diabolik è un ladro spietato e quasi sempre vincente. Fidanzato inizialmente con Elisabeth Gay, nel terzo numero della serie incontra la bellissima Eva Kant, che diventerà la sua compagna di vita; il loro costante scopo è rubare denaro e gioielli. Non si fanno scrupoli morali, in quanto spesso le vittime sono ricche famiglie, banche o altri personaggi criminalmente arricchiti. Agiscono sempre con estrema sicurezza e freddezza. Il ricavato serve per vivere una vita agiata e per finanziare i nuovi e sofisticati metodi per le future rapine, spesso tecnologicamente al limite dell'irreale ma di grande impatto emotivo.

L'incontro di Diabolik con Eva ammorbidirà nei successivi numeri il carattere, pur sempre forte, del "re del terrore", il quale da spietato e crudele ladro assassino diventerà un personaggio via via più umano, contraddistinto da un suo particolare senso morale. Questo anche naturalmente per assecondare il favore del pubblico del fumetto col trascorrere degli anni. Eva Kant, cosa molto particolare per un fumetto nato negli anni sessanta, diviene via via meno sottomessa al partner, e il suo aiuto si rivela indispensabile e apprezzato per il protagonista. Quanto alle origini del personaggio, su di esse fa una qualche luce il n. 5 (107) del 1968, il celebre Diabolik, chi sei?: unico sopravvissuto di un naufragio, giunse in fasce su un'isola fuori delle normali rotte, fu allevato dagli uomini del malvivente King e da loro apprese le più svariate tecniche criminali. Diventato adulto, uccise King e fuggì dall'isola con il tesoro della banda, adottando il nome di una feroce pantera nera a cui King lo aveva paragonato.

Inizia la sua carriera in oriente, nel Deccan. Qui viene salvato da un contrabbandiere di nome Ronin ed entra a far parte della scuola di quest'ultimo, dove gli vengono insegnate numerose tecniche che in seguito faranno parte della sua attività, come i mille trucchi che utilizza per seminare i nemici, il lancio del pugnale e le arti marziali. Inoltre, in questa scuola adotterà il famoso costume nero. Poco tempo dopo la scuola viene distrutta e tutti gli allievi e i maestri, compreso Ronin, vengono uccisi da Walter Dorian, un criminale di Clerville sosia di Diabolik. Diabolik, unico sopravvissuto, lo ucciderà, in apparenza, e s'impossesserà della sua Jaguar e di tutte le sue proprietà, assumendo l'identità di Walter Dorian.

Sempre in Orient  avvenne il primo incontro tra lui e Ginko. L'ispettore, sulle tracce di trafficanti di droga, avrà il primo faccia a faccia col criminale e in quel momento inizierà la loro eterna sfida. Poco tempo dopo, Ginko lo catturò, senza sapere che il criminale indossava una delle sue maschere. Diabolik fuggì subito dopo.

Il primo colpo, raccontato nel primo episodio della serie, Il re del terrore, vede come vittime la famiglia Garian. Con un abile gioco di maschere e intrighi, Diabolik, alias Walter Dorian, rovina l'intera nobile casata. Farà la prima apparizione Gustavo Garian, che nei primi numeri sarà una sorta di assistente di Ginko. Nel primo numero facciamo anche la conoscenza di Elisabeth Gay, la prima ragazza di Diabolik, bella ma molto ingenua, che crede che il suo amante sia un ricco uomo d'affari. Sarà Elisabeth a scoprire la vera identità di "Walter" e a denunciarlo nel terzo numero, L'arresto di Diabolik. Sempre nel terzo numero fa la sua prima apparizione Eva, che, dopo la denuncia di Elisabeth, salva il ladro dalla ghigliottina, facendo giustiziare un suo fastidioso pretendente.

Diabolik guida una Jaguar E Type nera.



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Braccio di Ferro è una serie di cartoni animati di un fumetto statunitense fatta nascere dal fumettista Elzie Crisler Segar ed originariamente chiamata The Thimble Theatre, da cui sono tratte diverse omonime serie a cartoni animati.

La serie nacque nel 1919, ma il personaggio principale vi comparve per la prima volta il 17 gennaio 1929 ed ottenne subito un grande successo, tanto che dopo poco tempo divenne il protagonista indiscusso del fumetto.

Il fumetto originale, ora chiamato "Popeye" continua settimanalmente ad arricchirsi di storie inedite scritte e disegnate da Hy Eisman, mentre inizialmente, dopo la scomparsa precoce di Segar, fu l'assistente di quest'ultimo, Bud Sagendorf, a portare avanti questa serie a fumetti.

I primi cartoni animati ispirati al fumetto furono prodotti per le sale cinematografiche dai fratelli Fleischer.

Il 1º gennaio del 2009 è scaduto in Europa il copyright sulle immagini di Braccio di Ferro. Negli Stati Uniti la scadenza corrispondente è prevista per il 2024. Rimane invece presente la tutela sul marchio costituito dal nome del personaggio: i diritti sul nome "Popeye" rimangono di proprietà dell'azienda King Features Syndicate.

Braccio di Ferro (Popeye) è un marinaio guercio, con una caratteristica pipa sempre in bocca, che in alcuni episodi si trasforma in diversi oggetti che lo portano in salvo, e altresì utile per la caratteristica sigla finale (nel cartoon); ha un corpo nerboruto, soprattutto gli avambracci sproporzionati, abbinati a gambe corte, che portano entrambi un tatuaggio tipico dei marinai: un'ancora.

Sembrerebbe quasi una corporatura scimmiesca ma Popeye è una persona con una postura assolutamente corretta, e la schiena ben diritta.

Egli è un uomo di buon cuore e di pessima cultura. Il suo linguaggio è sgrammaticato, la sua vera forza è un atavico buon senso. Una delle sue frasi preferite è: È all'incirca la mia unica buona qualità. Non serve cervello per essere buoni. In generale, il Popeye di Segar è un personaggio che si evolve lentamente nella sua sostanziale bruttezza (guercio, sdentato, con avambracci enormi e fisico smilzo) ma le sue avventure sono sempre occasione per fare satira al potere e ai potenti. È un personaggio immensamente più complesso di quello che viene ritratto dai cartoni animati, e anche dai fumetti pubblicati in Italia. Per verificare tutto questo si possono agevolmente comparare le storie delle strisce originali, pubblicate anche in Italia, con i derivati successivi.
Nella foto Braccio di Ferro e famiglia sul Paddle Vagon.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Scooby-Doo è una serie di cartoni animati inizialmente trasmessi al sabato mattina su reti televisive americane e prodotte dalla Hanna-Barbera (ora Cartoon Network Studios) cominciata nel 1969 con Scooby Doo, dove sei tu?

Inizialmente la serie fu trasmessa sul canale americano CBS (1969-1976), poi passò sul canale ABC (1976-1986, 1988-1991), oggi Scooby-Doo è diffuso su Warner Bros. Television negli USA ed in altri paesi. All'ottobre 2004 Scooby-Doo è stato inserito nel Guinness dei primati come cartone animato con il maggior numero di episodi mai prodotto, un record detenuto in precedenza da I Simpson.

Trama

Sebbene il contenuto e alcuni dei personaggi secondari siano cambiati notevolmente nel corso degli anni, la versione più conosciuta comprende un cane alano parlante di nome Scooby-Doo e quattro ragazzi: Fred Jones, Daphne Blake, Velma Dinkley, e Shaggy Rogers (da cui ha tratto il nome il cantante reggae Shaggy).

Questi cinque personaggi costituiscono ufficialmente la "Mystery Inc." (anche se questo nome non appare nelle serie originali), e girano per il mondo in un furgone chiamato "Mystery Machine" a risolvere
misteri che solitamente comprendono storie di fantasmi e altre entità soprannaturali. Al termine di ciascun episodio si scopre che queste forze hanno una spiegazione razionale e in genere si tratta di malintenzionati che cercano di spaventare ed allontanare la gente per commettere crimini indisturbati.

Nelle versioni successive si hanno maggiori variazioni sul tema del soprannaturale e sono presenti nuovi personaggi, come il cugino di Scooby-Doo ed il nipote Scrappy Doo, in aggiunta oppure al posto di personaggi originali.

Nella foto il mitico Van Mystery machine



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gli Antenati (nome originale The Flintstones, noto in Italia, a partire dagli anni novanta, anche semplicemente come I Flinstones) è un cartone animato della Hanna-Barbera ambientato nell'Età della pietra. Automobili a propulsione "pedestre", enormi sauri volanti come aeroplani, animali vari impiegati alla stregua di elettrodomestici, sono alcune delle trovate che hanno fatto degli Antenati una delle serie animate più amate e lungamente programmate di tutti i tempi.

I protagonisti sono Fred Flintstone, la moglie Wilma e gli amici Barney Rubble e sua moglie Betty
che vengono puntualmente coinvolti in esilaranti avventure nelle quali
gli elementi del mondo moderno sono "anticipati" con soluzioni spesso
fantasiose oltre ogni limite. Bedrock, la tranquilla città nella quale
vivono i Flintstones ed i loro amici, è infatti all'avanguardia in ogni
campo: è dotata di aeroporto, centri commerciali, banche, alberghi e soprattutto di bowling e drive-in.

Origini e Trama

I Flintstone parodiavano in parte un famoso spettacolo televisivo dell'epoca dal titolo The Honeymooners, interpretato da Jackie Gleason e Art Carney. Il cartone animato era un'allegoria della società americana degli anni sessanta ma ambientata nella immaginaria città di Bedrock, nell'età della pietra.

In una versione alternativa della preistoria de "I Flintstones", i dinosauri, le tigri dai denti a sciabola, i mammut convivono con gli uomini delle caverne, che invece fanno largo utilizzo di tecnologie simili a quelle attuali ma basate sull'utilizzo di vari animali. Inoltre guidano automobili fatte di pietra o legno, e che si
muovono grazie ai piedi dei conducenti.

Fonte di gran parte dell'umorismo della serie è proprio il modo in cui gli animali vengono impiegati per ovviare all'assenza delle moderne tecnologie. All'interno delle macchine fotografiche vi sono uccelli che
fanno un disegno dei soggetti fotografati con pietra e scalpello; piccoli mammut sono nascosti sotto i lavelli e usati come tritarifiuti; gli aeroplani consistono in giganteschi pterodattili sul cui dorso sono sistemati i sedili per i passeggeri; gli ascensori sono mossi dai brontosauri; piccoli volatili sulle automobili fungono da clacson, e la serie continua quasi all'infinito. Spesso questi animali sfruttati
e stanchi si rivolgono direttamente allo spettatore lamentandosi di cosa gli tocca fare per vivere.

L'essere ambientato nell'età della pietra permise poi una serie di innumerevoli gag che si basavano sul massiccio utilizzo del termine "rock" (pietra) nei nomi di celebrità: "Gary Granite" (Cary Grant , "Stony Curtis" (Tony Curtis), "Rock Hudstone" (Rock Hudson), "Ann-Margrock" (Ann-Margret), "Alvin Brickrock" (Alfred Hitchcock) o "Perry Masonary" (Perry Mason).

Vi sono altri riferimenti ad altre serie televisive: in un episodio compaiono due vicini che sono la parodia di Samantha e Darrin, i protagonisti del serial "Vita da strega"; in un altro ("I macabri vicini") compare una versione preistorica della Famiglia Addams.

 Nella foto Fred Flinstone alla guida del suo "spider".



cinturoni, fondine, scatole porta armi