Modellismo Magichands
Modellismo Magichands

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Little Miss Sunshine è un film del 2006 diretto da Jonathan Dayton e Valerie Faris.
La pellicola, che ha ricevuto numerosi riconoscimenti internazionali, racconta le vicende di una famiglia allargata e del loro viaggio verso la California per permettere alla figlia minore, Olive, di partecipare ad un concorso di bellezza per bambine.

Trama

I protagonisti di questa commedia appartengono tutti alla strana famiglia Hoover, residente ad Albuquerque, nel Nuovo Messico.

Il padre Richard (Greg Kinnear) tiene conferenze pressoché deserte sui cosiddetti nove passi per raggiungere il successo e spera di pubblicare un saggio grazie all'aiuto di un amico editore che ha promesso di occuparsene. Richard è particolarmente attento alle tematiche della volontà e del successo e si pone come leader motivazionale per tutta la famiglia.

La madre Sheryl (Toni Collette) è una donna indaffarata e molto disponibile che spera nella carriera
del marito per dare una svolta alla situazione economica.

Accoglie in casa anche il fratello omosessuale Frank (Steve Carell), docente universitario tra i massimi conoscitori dello scrittore francese Marcel Proust; dopo essere stato rifiutato da un altro uomo, aver perso il posto all'università e aver visto premiare da una fondazione il proprio rivale in amore, Frank ha tentato il suicidio e ora necessita di essere sorvegliato a vista.

Frank dovrà condividere la camera del nipote Dwayne(Paul Dano), avido lettore di Friedrich Nietzsche. Dwayne ha fatto il voto del silenzio finché non accederà all'accademia aeronautica.

Sua sorella Olive (Abigail Breslin) è una bambina di sette anni il cui sogno è partecipare a un concorso di bellezza per aspiranti Miss America.

Per questo motivo si allena ad un numero con suo nonno Edwin (Alan Arkin), un anziano con problemi di droga e nostalgico della sregolatezza passata che sniffa eroina e per questo è stato cacciato dalla casa di riposo Villa Tramonto.

Olive è arrivata seconda alle regionali di Little Miss Sunshine, ma dopo il ritiro della prima classificata viene ammessa alle finali nazionali che si terranno in California.
La bambina deve essere accompagnata dai genitori e allo stesso tempo suo nonno non vuole rinunciare per alcun motivo all'esibizione preparata con tanta fatica. Rimane il problema della sorveglianza dello zio
Frank, così Dwayne accetta controvoglia di seguire la comitiva.

L'aereo non viene preso in considerazione perché troppo caro e si decide di
affrontare il viaggio con un vecchio pulmino Volkswagen T2 che ha posto per tutti.

Dopo una sosta la frizione del veicolo si rompe ma il meccanico suggerisce che quel modello di cambio
permette di viaggiare senza essere riparato: basterà ogni volta spingere a mano. Durante una delle soste, Richard contatta l'editore da una cabina telefonica e gli viene comunicato che il suo progetto è
andato completamente a monte.

La mattina successiva Olive scopre che suo nonno non si sveglia.

La corsa all'ospedale non ha risultato: Edwin è morto nel sonno dopo aver assunto l'ultima dose di eroina. I famigliari sono sul punto di tornare a casa, quando Richard decide di andare comunque in California per il concorso, come avrebbe desiderato il nonno.

Pertanto rubano la salma dall'ospedale (le pratiche burocratiche si sarebbero dilungate troppo),
la caricano sul proprio furgone e fuggono.

Immediatamente il clacson del pulmino si incanta e continua a suonare, suscitando l'ira di un poliziotto in motocicletta.

La tensione è alta, ma il poliziotto non nota la salma nascosta nel bagagliaio e si limita a requisire alcune riviste pornografiche.

Sempre durante il viaggio, mentre Dwayne si fa sottoporre ad un test della vista dalla sorella, si accorge di essere daltonico, e pertanto, non potrà accedere all'accademia aeronautica. Di lì a poco farà sentire
la sua voce sbraitando ferocemente.

Dopo ulteriori vicissitudini, gli Hoover arrivano all'albergo dove si tiene il concorso proprio allo scadere del tempo e riescono ad iscrivere Olive. Una ad una le altre bambine si esibiscono; Richard e
Dwayne capiscono che Olive è completamente fuori contesto ma lei, in
completo frac, è comunque decisa a partecipare.

L'esibizione che aveva preparato con il nonno è in pratica uno striptease e desta lo scandalo della giuria e del pubblico.

Gli Hoover lasciano esibire Olive, anzi uno ad uno salgono sul palco e iniziano una danza disordinata e felice.

Dopo essere stati rilasciati dalla polizia, a patto che la bambina non partecipi più a un concorso di bellezza in California, fanno ritorno a casa soddisfatti.

La famiglia Hoover guida un Volkswagen T2 Bus del 72'.

 
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Il laureato (The Graduate) è un film del 1967 diretto da Mike Nichols, basato sul romanzo omonimo di Charles Webb.

Nel 1996 è stato scelto per la conservazione nel National Film Registry della Biblioteca del Congresso degli Stati Uniti.

Trama

Benjamin Braddock, giovane di ricca famiglia, torna a casa a Pasadena dopo il conseguimento della laurea e qui viene organizzata per lui una festa con tutti gli amici dei suoi genitori. Tra questi c'è la signora Robinson, moglie del socio di suo padre, la quale con la scusa di farsi riaccompagnare riesce a portarlo a casa sua e qui, dopo essersi spogliata di fronte a Benjamin, con grande imbarazzo del giovane, gli dice chiaramente che per lui sarà sempre disponibile.

Successivamente torna a casa il marito, che non sospetta nulla e che inizia a parlare a Ben della figlia Elaine. Dopo qualche giorno Ben chiama la signora Robinson e si incontrano in un hotel dove poi continueranno a vedersi regolarmente. Parlando con la signora Robinson, Ben scopre che ormai il rapporto tra lei e il marito non esiste più, dormono infatti in camere separate e che la donna è stata costretta a sposarsi poiché era rimasta incinta.

Dopo qualche mese il padre di Ben viene a sapere che Elaine sta per tornare da Berkeley e propone al figlio di uscire con lei o in alternativa di vedersi tutti insieme per una cena. Non volendo trovarsi in quella situazione, è costretto a portare fuori Elaine, suscitando l'ira della signora Robinson che, precedentemente, gli aveva fatto promettere che non sarebbe mai uscito con la figlia. Il ragazzo, cercando di mantener fede alla promessa data, fa di tutto per rendersi sgradevole agli occhi di Elaine, ma dopo che questa inizia a piangere le spiega di averla invitata solo perché costretto dai suoi genitori. Dopo questa rivelazione i due giovani passano insieme una serata stupenda e decidono di continuare a vedersi. Ben finisce con l'innamorarsi di Elaine e fra i due inizia una storia che si interrompe bruscamente quando Ben, pressato dalla signora Robinson, dice ad Elaine della relazione con sua madre.

Elaine viene mandata a studiare a Berkeley, dove si fidanza con Carl, un altro giovane, ma Ben, deciso a riconquistarla a tutti i costi si trasferisce a sua volta a Berkeley, prendendo una stanza da un affittacamere per studenti. Dopo alcuni ostinati tentativi di Benjamin che vedono il rifiuto di Elaine, alla fine i due giovani si riconciliano, e nonostante gli avvertimenti della signora Robinson, Benjamin ed Elaine riprendono in qualche modo il loro rapporto sentimentale. Ben chiede alla sua amata di sposarlo e lei lasciandolo dapprima senza risposta, sembra accettare.

Ma il signor Robinson viene a sapere della relazione di Ben e sua moglie e si reca di persona a Berkeley. Giura al giovane protagonista che non avrebbe mai più rivisto la figlia e costringe Elaine a lasciare la prestigiosa università.

La ragazza prima di partire lascia alla compagna di stanza una lettera destinata a Ben, nella quale gli dichiara il suo amore, dicendo che però troppi ostacoli ne impediscono la realizzazione. Il giovane, venuto in possesso della lettera, inizia a cercare disperatamente Elaine e, nella casa dei genitori, viene a sapere dalla madre di lei che la sua amata sta per sposarsi. Mancano ormai solo poche ore al matrimonio e Ben deve scoprire dove si svolgerà la cerimonia e precipitarsi il più velocemente possibile sul posto, per tentare di impedire in extremis che Elaine si sposi.

Dopo una corsa affannosa e spericolata, prima a bordo della sua Alfa Romeo Duetto e, successivamente, a piedi, Ben arriva in chiesa. Ma è troppo tardi: Elaine si è appena sposata. Benjamin irrompe urlando disperato il nome di Elaine e con estrema meraviglia dei presenti, la ragazza gli corre incontro e decide di fuggire con lui. I parenti degli sposi si avventano sul ragazzo. Dopo una breve colluttazione Benjamin riesce a liberarsi e a portare via con sé Elaine.

I due (lei è in abito da sposa con il bouquet in mano) salgono in fuga sul primo autobus di passaggio fra lo stupore di tutti e finalmente, allontanandosi verso una destinazione ignota, riescono a ritrovare il sorriso. Ma è un sorriso fugace, in un breve istante i loro volti si fanno seri.

Benjamin Braddock interpretato da Dustin Hoffman guida un Alfa Romeo Duetto Rossa del 66'chiamata "Osso di Seppia"

 



 

 

 

 

 

Ghostbusters - Acchiappafantasmi (Ghostbusters) è un film del 1984 diretto da Ivan Reitman e interpretato da un gruppo di attori provenienti dalla popolare trasmissione televisiva Saturday Night Live. Nel 2000 la pellicola è arrivata alla posizione numero ventotto nella lista delle migliori cento commedie americane di sempre (AFI's 100 Years... 100 Laughs), secondo un sondaggio effettuato dall'American Film Institute.

Nel 1989 ha avuto un sequel, Ghostbusters II.

Trama

New York, 1984. Peter Venkman, Raymond Stantz ed Egon Spengler, tre dottori di ricerca universitari in parapsicologia, studiano da tempo, ma con scarsi risultati, i fenomeni paranormali. Contattati dalla Biblioteca Pubblica di New York sulla 5a strada, si trovano per la prima volta faccia a faccia con un ectoplasma, quello dell'ex bibliotecaria Eleanor Twitty, la "Signora in Grigio". Raccolti dei campioni, iniziano a valutare le potenzialità della scoperta, ma vengono cacciati dal rettore dell'università per mancanza di risultati.

Convinto Ray a mettere un'ipoteca sulla sua casa d'infanzia, con i soldi ottenuti i tre intraprendono la loro nuova e avveniristica attività: quella di acchiappafantasmi a pagamento. Con il genio di Egon mettono a punto apparecchiature sofisticate e tecnologie all'avanguardia come lo zaino protonico, in grado di catturare l'energia psicocinetica dei fantasmi tramite flussi di particelle, il rilevatore di energia psicocinetica che serve a rilevarla, e le ghost-trap, in grado di intrappolarli. I tre quindi acquistano un palazzo cadente, già sede dei Vigili del Fuoco, come loro quartier generale e una vecchia ambulanza, modificandola secondo le loro esigenze. A questo punto non resta loro che attendere le prime telefonate, che però tardano ad arrivare. L'unica cliente è Dana Barret, una violoncellista che nel frigorifero di casa vede strane apparizioni che dicono il nome "Zuul".

Finalmente ricevono una chiamata da un grande albergo di lusso del centro, il Sedgewick Hotel, infestato da un ingordo ectoplasma verde (Slimer) al dodicesimo piano, e testano gli zaini protonici e le trappole. Da allora le chiamate aumentano sempre più e gli "Acchiappafantasmi" cominciano a ripulire la città dagli spiriti e spiritelli che stanno terrorizzando i cittadini, ottenendo in breve tempo grande successo e popolarità (compaiono infatti in TV, sulle copertine di USA Today, del Time e ne parla Larry King nel suo show assieme ad altri famosi giornalisti). Per far fronte alla sempre maggiore mole di lavoro viene anche assunto un ulteriore membro della squadra, Winston Zeddemore (Ernie Hudson).

Ben presto, però, i quattro devono fare i conti con una minaccia ancora più grande: il funzionario del Dipartimento dell'Ambiente Walter Peck, giudicando il lavoro degli Acchiappafantasmi nocivo e pericoloso, riesce a togliere la corrente al "dispositivo di stoccaggio", in cui erano imprigionati tutti i fantasmi catturati fino ad allora, che finiscono per liberarsi. In città si semina il panico assoluto, e i quattro vengono arrestati. Nel frattempo Gozer, una sorta di malefica semidivinità sumera del 6000 a.C., sta per reincarnarsi e tornare sulla Terra, e per questo i suoi due adoratori, Zuul il Guardia di Porta e Vinz Clortho il Mastro di Chiavi, iniziano a "possedere" rispettivamente Dana e il suo vicino Louis.

Rinchiusi in cella, Ray ed Egon hanno il tempo di capire la situazione. Un pazzo e geniale architetto adoratore di Gozer, di nome Ivo Shandor, aveva costruito il palazzo di Dana in maniera tale da far confluire lì l'energia ectoplasmatica, così da richiamare Gozer per porre fine a questa società marcia. L'unica speranza è raggiungere la sommità del palazzo e fermare la divinità.

Ottenuto l'appoggio del sindaco, scortati dalle forze dell'ordine fino all'edificio, e scalatolo fino alla cima, gli eroi si ritrovano di fronte a Dana e Louis trasformati in mostruosi quadrupedi di pietra, Vinz Clortho e Zuul, che rispondono al richiamo di una creatura simile ad una donna. Dopo averla eliminata, Gozer dà la possibilità ai quattro di scegliere la forma fisica della calamità con la quale essere distrutti. Per evitare di rispondere, gli Acchiappafantasmi non pensano a nulla, ma inavvertitamente a Ray viene in mente la simpatica e innocua mascotte dei suoi marshmallow preferiti. Ed ecco che Gozer si materializza sotto forma del tenero pupazzo, gigantesco e minaccioso, e inizia a seminare il panico tra la folla. L'unica soluzione è allora quella di incrociare i flussi delle loro armi, un'azione ad altissimo rischio che era stata tassativamente sconsigliata da Egon, verso il portale da cui Gozer è entrato nel nostro mondo. Ciò causa una potente esplosione che scioglie il Pupazzo Marshmallow, il quale si liquefa divenendo fondente di zucchero che inonda Manhatthan.

« Ray, quando qualcuno ti chiede se sei un dio tu gli devi dire SÌ! »
(Winston Zeddemore dopo essere stati fulminati da Gozer)

Salvata New York, esploso il pupazzo della pubblicità dei marshmallow, e liberati Dana e Louis dalle sembianze di Zuul e Vinz Clortho, i quattro vengono accolti dalle ovazioni dell'intera cittadinanza e diventano i nuovi eroi sulla scena.

I Ghostbusters guidano una Cadillac chiamata Ectomobile.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Sir Austin Pericolo Powers (Sir Austin Danger Powers nella versione originale) è il personaggio protagonista dei film Austin Powers - Il controspione, Austin Powers - La spia che ci provava e Austin Powers in Goldmember dove è interpretato da Mike Myers, autore del soggetto e della sceneggiatura delle tre pellicole.

Powers è un agente segreto al servizio di Sua Maestà la Regina d'Inghilterra. Rimasto ibernato dagli anni sessanta a oggi, Powers irrompe nel mondo moderno portandosi dietro tutti gli stereotipi della swinging London e del movimento hippie, uniti a quelli dell'agente segreto-sex symbol alla James Bond.
Tutti questi elementi sono in comica opposizione al suo aspetto fisico
tutt'altro che piacevole (i suoi denti poco curati, in particolare,
riproducono il pregiudizio diffuso negli Stati Uniti secondo cui gli inglesi sarebbero carenti in fatto di igiene orale).
In particolare, Austin possiede una "qualità" molto speciale e
rarissima: il "maipiùmòscio", ovvero una essenza virile fuori dal
comune, che gli permette un rapporto più confidenziale con il gentil sesso.

Austin Powers è una chiara parodia delle storie di spionaggio degli anni sessanta, in particolare dei film di Derek Flint, Harry Palmer, Matt Helm e specialmente James Bond.
Simon Dee (1935–2009), presentatore televisivo e radiofonico, rivelò
che il personaggio di Austin Powers era stato ispirato a lui. Mike Myers rivelò, invece, che Austin era ispirato a suo padre Eric Myers.

In tutti e tre i film, il personaggio ha ricevuto critiche positive. Entertainment Weekly ha inserito il personaggio al 23º posto nella classifica dei "100 più grandi personaggi degli ultimi 20 anni. Per la sua interpretazione di Powers, Mike Myers ha vinto vari premi, inclusi un American Comedy Awards, un Canadian Comedy Awards e un MTV Movie Awards per la miglior prestazione comica.

Primo film

In Austin Powers - Il controspione, Austin Powers ci viene presentato come un agente segreto al servizio di Sua Maestà la Regina d'Inghilterra.
Conosciuto a Londra, soprattutto tra le donne, Austin combatte il crimine con l'aiuto della Signorina Kensington, sua partner e con cui sembra aver avuto una relazione. Il nemico giurato di Austin è il Dottor Male,uno scienziato pazzo disposto a tutto pur di controllare il mondo.
Quando il Dottor Male si iberna in maniera tale da poter tornare nel futuro, Austin decide di ibernarsi a sua volta in modo da poter essere risvegliato quando il Dottor Male ritornerà per conquistare il mondo.
Passati trent'anni, Austin si risveglia dall'ibernazione per poter ostacolare i piani del Dottor Male. Si allea, così, con Vanessa Kensington (figlia della Signorina Kensington), con la quale sconfigge il suo nemico di sempre. Alla fine del film si sposa con Vanessa che lo ambienta definitivamente ai giorni nostri.

Secondo film

Nel film Austin Powers - La spia che ci provava,Powers ritorna di nuovo single, in quanto Vanessa si rivelerà un automa (o meglio un "autopa") e verrà distrutta in seguito ad uno scontro con lo stesso Austin. Quando il Dottor Male, affiancato dal suo clone Mini-Me e da Ciccio Bastardo, riesce ad impadronirsi del "maipiùmòscio", Austin affronta nuovamente il nemico e lo sconfiggerà grazie alla
collaborazione della sua nuova partner, nonché nuova fidanzata Felicity Ladà.

Terzo film

Nel terzo film Austin Powers in Goldmember, Austin è costretto ad affrontare nuovamente il Dottor Male, affiancato stavolta da Goldmember, i quali hanno rapito il padre di Austin, Nigel Powers. Aiutato dalla sua ex fidanzata Foxxy Cleopatra, Austin si allea con Mini-Me, sconfigge Goldmember e si appacifica con il Dottor Male, il quale si scoprirà essere suo fratello scomparso Douglas Powers. Nel film viene anche rivelato il rapporto tra Austin e suo padre.
Quest'ultimo, infatti, è stato poco presente nella vita del figlio e perciò Austin è cresciuto senza un padre, bensì più con un amico. Solo alla fine del film i due si riappacificheranno.

Nella foto la mitica "Shaguar" una Jaguar E Type.

cinturoni, fondine, scatole porta armi