Modellismo Magichands
Modellismo Magichands

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Harry Potter è una serie di romanzi fantasy suddivisa in sette volumi, ideata dalla scrittrice J. K. Rowling all'inizio degli anni novanta e concretizzata tra il 1997 e il 2007.

L'opera, ambientata nell'Inghilterra degli anni novanta, descrive le avventure di Harry Potter e dei suoi migliori amici, Ronald Weasley e Hermione Granger. L'ambientazione principale è la Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, dove vengono educati i giovani maghi del Regno Unito e non solo.

Harry Potter è esploso nel 1997 come fenomeno letterario in Inghilterra, dove in quell'anno usciva col titolo Harry Potter and the Philosopher's Stone. Nel 1998 il successo attraversa la Manica e si propaga per il mondo. Solo in Italia il primo libro della serie, Harry Potter e la pietra filosofale, fu pubblicato con una tiratura iniziale di 20.000 copie. Vince nel dicembre dello stesso anno il Premio Cento, riconoscimento dedicato alla letteratura per ragazzi. La Warner Bros acquista i diritti per un film e nel novembre 2001 l'omonimo Harry Potter e la pietra filosofale conquista i cinema di tutto il mondo.

In soli 10 anni (1997-2007), l'intera serie ha venduto un totale di 480 milioni di copie

I libri sono stati tradotti in 73 lingue tra cui il latino e il greco antico. La saga è la più remunerativa della storia e ha avuto un impatto fortissimo sulla cultura popolare di tutto il mondo (anche nella musica, dando vita addirittura ad un genere totalmente correlato alla serie, il wizard rock).

Tre sono i mezzi di locomozione "magici" L'autobus  a tre piani chiamato "Knight Rider", la Ford Anglia della famiglia Weasley e la Locomotiva "Classe Hall"dell'Hogwarts Express.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Un maggiolino tutto matto è un film della Walt Disney uscito nel 1968 per la regia di Robert Stevenson.

Il film è il I episodio della saga Disney di grande successo con protagonista Herbie, il famoso maggiolino.

Trama

Jim Douglas è un pilota in declino, ridottosi a competere nei demolition derby. Vive in una vecchia stazione dei pompieri, assieme al suo amico Tennessee Steinmetz: quest'ultimo ha appreso le virtù del Buddismo dai monaci del Tibet.

Jim distrugge la propria macchina in una gara. Tennessee ha trasformato la sua Edsel in una scultura astratta, quindi Jim si dirige alla ricerca di un nuovo veicolo di basso costo. Entrato in un concessionario di alta gamma, dopo aver adocchiato la bella assistente Carole, fa conoscenza con l'arrogante proprietario Peter Thorndyke al quale chiede se c'è una semplice auto che costi 75 dollari massimo 80 e non di più. Essendo un concessionario di macchine lussuose e costose, Jim viene immediatamente messo alla porta da Thorndyke. Subito dopo a Jim si avvicina un Maggiolino bianco venuto dall'officina sul retro del negozio. Un giorno una signora che aveva acquistato lì una nuova auto, aveva chiesto a Carol di procurare un'utilitaria per la propria cameriera ovvero il Maggiolino il quale era stato rimandato indietro la mattina stessa per dei difetti meccanici. Thorndyke non appena vede il Maggiolino va su tutte le furie e ordina ai suoi dipendenti di riportarlo nell'officina dandogli pure un calcio, considerato da lui un'auto semplice e non degna di essere esposta insieme alle altre. Jim prende le difese della macchina, solo per ritrovarsela sotto casa la mattina dopo. Accusato di furto aggravato, riesce a trovare un accordo grazie a Carole e acquista l'auto a rate.

Jim ben presto scopre che l'auto diviene a volte del tutto incontrollabile. Mentre lui pensa a una truffa, Tennessee ritiene che dipenda dalla presenza di "un'anima" in taluni oggetti: per questo cerca di fare amicizia con il Maggiolino e gli dà il nome di Herbie. Jim inizia ad apprezzare la macchina, quando scopre che essa sta cercando di far mettere insieme lui e Carole. Inoltre il Maggiolino ha doti velocistiche incredibili, perfette per tornare a gareggiare. Nel mondo delle corse ritrovano Thorndyke, che scommette ironicamente sul loro successo e perde le restanti rate dell'auto. Dopo una sequela di umilianti sconfitte, Thorndyke convince Carole a portare Jim a un appuntamento. Dopo aver fatto ubriacare Tennessee a furia di brindisi di caffé irlandese (caffé, whisky e panna), Thorndyke versa abbondanti tazze di bevanda nel serbatoio dell'auto. Il giorno dopo Herbie si inchioda prima del traguardo, mentre Thorndyke vince.

Quella sera Jim torna a casa con una Lamborghini nuova di zecca, dopo aver accettato di vendere Herbie a Thorndyke. Jim sostiene di aver bisogno di una "vera automobile" per correre la El Dorado Race, ma tutti lo trattano da incosciente. Herbie in impeto di gelosia tampona la nuova auto fino a distruggerla e fugge. All'arrivo di Thorndyke Jim si dirige all'inseguimento di Herbie. Il Maggiolino, dopo essere stato ritrovato da Thorndyke ed essere scampato allo smantellamento, corre per la città demolendo Chinatown e cerca di gettarsi dal Golden Gate; nel cercare di impedirlo, Jim rischia di cadere e viene salvato dall'auto. Presi in consegna dalla Polizia, vengono condannati a un grosso risarcimento per aver distrutto il negozio del signor Wu. Tennessee, che ha imparato il cinese dai monaci, capisce che il signor Wu è un appassionato di corse, che accetterebbe Herbie in permuta per i danni. Jim avanza una controproposta: se la loro squadra riuscirà a vincere la El Dorado, il signor Wu si terrà il premio e rivenderà loro Herbie al prezzo simbolico di un dollaro. La risposta di Wu: "Adesso sì che parli la mia lingua!"

La El Dorado si svolge in due tappe, tra la Sierra Nevada fino alla Yosemite Valley e ritorno. Prima della partenza, Thorndyke e il signor Wu fanno una seconda scommessa, i cui termini non vengono presentati. Thorndyke, con il suo assistente Havershaw per copilota, sfodera ogni possibile sporco trucco: al termine della prima tappa, Herbie arriva al traguardo per miracolo, a notte fonda e senza due ruote. Nonostante gli sforzi di Tennessee, sembra che l'auto sia troppo danneggiata per continuare la gara. Thorndyke viene a esigere il pagamento della scommessa (che lo rende nuovo proprietario), ma Herbie si rianima e lo costringe alla fuga. Il giorno dopo, sfruttando una serie di insolite scorciatoie, Herbie si riporta in testa alla gara. Sull'ultimo chilometro, la carrozzeria si spezza in due. La parte posteriore, con a bordo Tennessee e il motore, taglia il traguardo appena prima di Thorndyke, mentre l'anteriore arriva appena dopo. Herbie conquista il primo E il terzo posto.

Grazie alla scommessa, Wu è divenuto proprietario dell'autosalone di Thorndyke (con Tennessee come assistente). Thorndyke e il suo assistente sono ridotti a fare i meccanici. Nel frattempo, Herbie è stato perfettamente riparato e parte per il viaggio di nozze di Jim e Carole.



 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Citty Citty Bang Bang (conosciuto anche col titolo originale Chitty Chitty Bang Bang) è un film del 1968 sceneggiato da Roald Dahl e Ken Hughes, con canzoni di Richard M. Sherman e Robert B. Sherman, basato sul libro di Ian Fleming Chitty Chitty Bang Bang: The Magical Car. Dick Van Dyke interpreta Caractacus Potts e Sally Ann Howes Stella Scrumptious. Il film è stato diretto da Ken Hughes e prodotto da Albert R. Broccoli, meglio noto come il co-produttore della serie di film dedicata a James Bond, anch'essa basata sulle novelle di Fleming. Irwin Kostll ha supervisionato e diretto la musica, mentre i numeri musicali sono stati allestiti da Marc Breaux e Dee Dee Wood.

Le spese per la realizzazione del film superarono nettamente il budget previsto, ma al box office fu un successo. Sebbene ricevette favorevoli recensioni nel Regno Unito, in Europa e nella costa Est degli Stati Uniti, Hollywood non risparmiò insistite stroncature. Il film è, in ogni caso, diventato un classico per bambini.

Nella versione italiana, la parte di Stella Scrumptious è stata cantata da Tina Centi, che doppiò anche Julie Andrews in Mary Poppins e la protagonista del film animato Disney La bella addormentata nel bosco.

Trama

La storia si svolge in Inghilterra agli inizi del 1900. Vediamo una corsa di macchine per un Grand Prix dove una delle vetture perde il controllo per evitare di travolgere un cane e si schianta prendendo fuoco. La macchina da corsa disturutta finisce sul retro dell'officina meccanica del Signor Coggins dove viene scoperta da due bambini, Gianni e Gemma Potts, che nutrono una genuina attrazione verso l'oggetto che però il Signor Coggins considera di vendere a uno scorbutico uomo d'affari che intende stritolare l'automobile e fonderla per poi vendere il metallo. Ciò ha la disapprovazione da parte dei due bambini, che si rivolgo al loro padre vedovo Caractacus Potts, un eccentrico inventore, che pur volendo soddisfare i figli, è impossibilitato per via del poco denaro che possiede. Mentre marinano la scuola, Gianni e Gemma incontrano la Signora Stella Scrumptious, un'incantevole signora dell'alta borghesia, che li prende e riporta dal padre per riferirgli il loro marinamento. Stella si mostra interessata alle eccentriche invenzioni di Caractacus Potts, ma è arrabbiata perché egli non sembra per nulla interessato al fatto che i suoi figli non fossero a scuola e se ne va indignata.

L'indomani Caractacus mentre rovista le sue strampalate invenzioni (che alcune sembrano essere predecessori di tecnologia odierna come l'aspirapolvere o la televisione) Caractacus scopre che una delle sue macchine produce dei dolciumi che si possono suonare come piccoli flauti. L'inventore li nomina Toot Sweets e decide di presentarli a Lord Scrumptious, il direttore di una fabbrica di caramelle nonché il padre di Stella. Nonostante l'iniziale interesse che l'uomo e i lavoratori provano per i Toot Sweets, Scrumptions caccia via Caractacus quando l'industria viene infestata da dei cani che si sentivano richiamati dai fischi prodotti dai dolciumi dell'inventore. La sera, dopo aver messo a dormire i suoi figli, Caractacus porta la sua macchina taglia capelli automatica al Luna Park nella speranza di fare soldi e comprare la macchina per loro. Purtroppo la macchina va in malora e manda su tutte le furie un cliente che si mette ad inseguire l'inventore, che per sfuggirgli si unisce ad un gruppo di intrattenitori del Luna Park eseguendo con loro il vivace ballo "Il mio Bambù", che ha successo tra il pubblico e Caractacus riceve parte dei soldi del guadagno, permettendosi così di acquistare la macchina diroccata dal Signor Coggins per i suoi figli l'indomani.

Potts rimette a nuovo l'automobile e la nomina Citty Citty Bang Bang e un giorno decide di andare con Stella e i bambini alla spiaggia per un picnic. Per rendere la giornata più interessante Caractacus si mette a raccontare una storia fantastica con loro quattro come protagonisti alle prese con il burbero Barone Bombarda, l'infantile tiranno di Vulgaria ossessionato dal desiderio di impossessarsi di Citty Citty Bang Bang, che possiede diverse capacità tecniche strabilianti. Egli inizia a sparare da una nave verso di loro, ma quando il gruppo entra nel panico, Citty all'improvviso si tramuta in un mezzo aquatico che gli permette di raggiungere terra e scappare. Il Barone quindi invia due goffe spie al loro seguito per rubare la macchina. I due falliscono per la prima volta prendendo per sbaglio Lord Scrumptious. I due allora rapiscono Nonno Potts credendolo il creatore di Citty. Stella e il resto dei Potts lo vedono appesso al aerostato del Barone e si mettono ad inseguirlo in volo con la macchina, la quale sviluppa delle ali e propulsori.

Gli antagonisti e i protagonisti arrivano così a Vulgaria, dove la moglie del Barone, Baronessa Bombarda ha proibito la presenza dei bambini dei villaggi circostanti, siccome li detesta. Il Barone rinchiude Nonno Potts insieme a degli altri inventori minacciando di torturarlo se non creerà una replica di Citty Citty Bang Bang. Nel frattempo i Potts e Stella atterrano in un villaggio privo di bambini e trovano asilo da un Giocattolaio locale, che lavora solo per il Barone vista l'assenza di bambini. Citty viene scoperta e i soldati la portano al palazzo del Barone Bombarda. Mentre Caractacus e il Gioccatolaio vanno alla ricerca di Nonno Potts e Stella esce dal negozio per procurarsi da mangiare, Gianni e Gemma vengono rapiti dal terribile Accalappiabambini, che li porta prigionieri a corte e la Baronessa ordina di segregarli in una torre.

Il Giocattolaio porta Caractacus e Stella in una zona sotterranea al castello, dove tutti i bambini di Vulgaria sono stati nascosti dalle grinfie della Baronessa Bombarda e dall'Acclappiabambini. Lì Caractacus e Stella si mettono d'accordo con i bambini per organizzare una sommossa contro il Barone e la Baronessa. Il giorno del compleanno del Barone Bombarda, il Giocattolaio riesce a far infiltrare nel castello Caractacus e Stella travestendoli da regali per il Barone. I bambini di Vulgaria invadono il palazzo e mentre Caractacus e Stella girano per tutto il castello cercando Gianni e Gemma e li liberano riunendosi felicemente. Durante la battaglia, sia Citty sia il nonno trovano la via verso la famiglia, e Citty vola in Inghilterra, tra gli applausi di tutti i Vulgariani, che hanno catturato il Barone Bombarda, la Baronessa e l'Accalappiabambini.

Al termina della narrazione di Caractacus, Gianni e Gemma finiscono la storia per conto loro: "E papà e Stella si sposarono e vissero per sempre contenti e felici!". Stella trova il finale incalzante ma Caractacus è riluttante per via delle loro differenze sociali. Tornati a casa, il gruppo scopre che Nonno Potts e Lord Scrumptious sono grandi amici perché sono stati compagi di guerra. Scrumptions ha altre splendide notizie chiedendo a Caractacus di brevettargli i Toot Sweets some leccornie per cani. L'inventore salta su Citty e corre da Stella per comunicarle la buona notiziae scopre che lei già lo sapeva e si scambiano un bacio. Mentre guidano insieme al volante di Citty, l'automobile riprende il volo seguendo il lieto fine del racconto.

Caractacus Potts guida la famosa Chitty Chitty Bang Bang.

              

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Yellow Submarine è un lungometraggio animato del 1968 con protagonisti i Beatles.

Il paese di Pepelandia (Pepperland) è una terra paradisiaca e meravigliosa che si trova in fondo all'oceano. Lì regnano la musica, i colori, i fiori, l'allegria e, soprattutto, l'amore. Ma si scatena l'orda dei Biechi Blu che pietrificano tutti gli abitanti e opprimono Pepelandia con la forza delle armi, rendendo il paese grigio, silenzioso e triste. L'unico che si salva è il sargente Pepper che, sfuggito ai Biechi Blu, prende il suo sommergibile giallo e va a Liverpool dove incontra i Beatles e chiede loro aiuto perché liberino Pepelandia dalla tristezza. Dal porto di Liverpool incomincia per i Fab Four una incredibile avventura tra terre e isole lunari e psichedeliche e strane creature, attraversando ben 6 mari (il Mare del Tempo, il Mare della Scienza, il Mare dei Mostri, il Mare del Niente, il Mare delle Teste e il Mare dei Buchi). Attraversato quest'ultimo, i Beatles e il Giovane Fred sbarcano a Pepelandia dove incomincia la sfida finale contro il capo dei Biechi Blu che viene sconfitto anche con l'aiuto di un bizzarro individuo arcidotto e clownesco, l'uomo inesistente (Jeremy Hilary Boob, Ph.D. - Nowhere Man, Geremia nell'edizione italiana). Pepelandia è libera e per festeggiare la liberazione i Beatles fanno un concerto.

Il Sommergibile Giallo dei Beatles una rarità Corgi Toys Made in Great Britain, di cui esistono due versioni.

cinturoni, fondine, scatole porta armi